07 September 2019

Per andare a Londra serve il passaporto o basta la Carta di Identità?

Brexit, Non Brexit; Deal, No Deal.... ma oggi per andare a Londra serve il Passaporto o basta la Carta di Identità? Come stanno realmente le cose, ad oggi?

Il 29 marzo 2017 è iniziata ufficialmente la cosiddetta Brexit, ovvero il processo che condurrà il Regno Unito fuori dall'Unione Europea.
Per andare a Londra serve il passaporto o basta la Carta di Identità? Per andare a Londra serve il passaporto o basta la Carta di Identità?

In questi due anni tante sono state le domande di carattere pratico di residenti e viaggiatori, ma la questione non appare ancora conclusa: tra il cambio di Premier, l'ipotesi di una hard Brexit e gli accordi di più difficile risoluzione di quanto non apparisse all'inizio, in effetti non sappiamo molto.

Il divorzio sarà pieno di rancori o con risoluzione bilaterale che accontenti entrambe le parti? Staremo a vedere.

Nel frattempo ciò che sappiamo per certo è che al momento della scrittura per andare a Londra non serve il passaporto: qualunque cittadino dell'Unione Europea o della Svizzera può ancora circolare liberamente utilizzando la propria carta d'identità valida per l'espatrio. Lo si legge a chiare lettere sul sito ufficiale del Governo britannico: “There has been no change to the rights and status of EU nationals in the UK, and UK nationals in the EU, as a result of the referedum”.

In futuro potrebbero esserci delle restrizioni, ma come abbiamo accennato non si sa ancora quali né come saranno attuate.

Anche l'ambasciata italiana a Londra ha pubblicato un chiarimento in merito, essendo la questione del passaporto tra le domande più ricorrenti: “A fini di registrazione, di ingresso e permanenza nel Regno Unito, anche dopo l’uscita dalla UE continueranno inizialmente a valere i passaporti europei (biometrici) e le carte di identità nazionali (per quanto riguarda cittadini italiani è vivamente raccomandato il ricorso a quella elettronica). Tale condizione non sarà garantita dalle Autorità britanniche dopo il 1 gennaio 2021, in vigenza di nuove norme nazionali di immigrazione”.

Serve il visto per andare a Londra?

I cittadini italiani e degli altri Paesi dell'Unione Europea non necessitano del visto neppure per soggiorni più lunghi di tre mesi; questo diritto è esteso anche per i residenti in Islanda, Liechtenstein, Svizzera e Norvegia, pur non essendo queste Nazioni membri dell'UE.

Se invece la tua residenza è fuori dall'Unione Europea ma possiedi un regolare permesso di soggiorno UE per lungo periodo, probabilmente potresti aver bisogno in egual modo anche del visto del Regno Unito per permanenza superiore ai 3 mesi; ricordiamo infatti che lo UK non ha aderito ai trattati di Schengen.

Per controllare se hai bisogno di un visto per il Regno Unito basta cliccare su questo link che ti riporta al sito ufficiale del Governo, semplicemente selezionando la tua cittadinanza.

Che documenti servono per chi vive nel Regno Unito?

Se ti sei già stabilito a Londra o in una delle altre splendide località delle Terre d'Albione da almeno 5 anni, hai diritto automaticamente al permesso di soggiorno permanente: hard Brexit o soft Brexit, insomma, nessuno ti caccerà dal Regno Unito e anzi se ci hai vissuto ininterrottamente e legalmente per almeno 6 anni hai diritto a richiedere la cittadinanza britannica.

Naturalmente potresti aver bisogno del passaporto, così come no, per tornare nel tuo Paese di origine dopo che saranno siglati i negoziati ufficiali della Brexit.

Per il momento sappiamo che in caso di No Deal (quindi se il Regno Unito lascia l'UE senza un accordo), i cittadini di nazionalità europea potranno continuare a utilizzare la sola carta d'identità solo se la permanenza non supera i 3 mesi. Se si intende trattenersi per periodi più prolungati occorrerà far richiesta per ottenere un permesso di soggiorno provvisorio europeo.

Queste disposizioni rimarranno sicuramente tali fino al 2021, cioè fino a quando entrerà in vigore il nuovo sistema di immigrazione del Regno Unito.

Ovviamente c'è da considerare che per chi vuole Lavorare a Londra, avere il passaporto potrebbe essere comunque fondamentale per aprire un conto corrente dove accreditare lo stipendio, ma alche per alte burocrazie.

Per viaggiare a Londra serve il passaporto per i figli minorenni?

Mentre per un maggiorenne è sufficiente una carta d'identità valida per l'espatrio, come è sempre stato, se si viaggia con minori le cose sono cambiate di recente.

Dal 26 giugno 2012, infatti, i figli minorenni necessitano di passaporto individuale o carta d'identità valida per l'espatrio per andare a Londra, in accordo con le novità introdotte dalla normativa sugli spostamenti dei minori; prima di allora, infatti, i figli potevano essere registrati semplicemente sul passaporto dei genitori. Ricordiamo in tutti i casi che fino ai 14 anni il minore ha l'obbligo di viaggiare accompagnato da un adulto.

Si può tuttavia ritenere il passaporto un documento da avere, specialmente per i giramondo; è comodo e riconosciuto ovunque, oltreché necessario per i viaggi extra UE.

Insomma, nonostante il costo (116 euro) il passaporto può rivelarsi utilissimo anche in luoghi per i quali non è necessario, come il Regno Unito (forse in futuro!), senza considerare che apre le porte di altri 155 Paesi.

Autore: Manila - LDNcity

Giudizi e Recensioni

Meteo attuale
Previsione corrente, meteo attuale
Londra, Regno Unito
Monday 05 March 2018
Ultima rilevazione ore 15:00
Temperatura:
9°C
(Min: 9°C Max: 9°C)
Umiditá:
81%
Pressione:
995.17
Vento:
6 km/H (direzione SE)
Previsione per le ore 18:00
Previsione per le ore 18:00
Minima:
7°C
Massima:
7°C
Previsione per le ore 21:00
Previsione per le ore 21:00
Minima:
7°C
Massima:
8°C
Previsione per le ore 00:00
Previsione per le ore 00:00
Minima:
7°C
Massima:
7°C