02 October 2019

Conviene usare la Postepay a Londra: una guida completa

Cambiare euro in sterline, attivare nuove carte o va bene la PostePay? Ecco una guida su come usare, ricaricare e rinnovare la propria Postepay a Londra, con relativi costi, commissioni e limiti.

Londra è una delle mete preferite dagli italiani, che decidono di trasferirsi qui per periodi brevi o lunghi, per ragioni di studio, di lavoro o di semplice vacanza.
Conviene usare la Postepay a Londra: una guida completa Conviene usare la Postepay a Londra: una guida completa

La Postepay di Poste Italiane è invece la carta prepagata più diffusa in Italia, e quindi l’equazione risultante è pressoché scontata:

Luogo estero più ambito dagli italiani + carta italiana più popolare = numero elevato di Postepay a Londra.

Per questa ragione è nata questa guida completa, che mira a gettare uno sguardo quanto più ampio possibile su come usare la Postepay a Londra.

Prima di cominciare, ci tengo tuttavia a dire che personalmente non uso la carta Postepay a Londra, mi trovo meglio con la N26.

L’apertura di una nuova Postepay: dove attivarla e quanto costa

Partiamo dal principio, ovvero da dove è possibile attivare una nuova Postepay.

Sul sito di Poste.it leggiamo che questa prepagata può essere richiesta presso qualsiasi filiale di Poste Italiane.

Il punto è che tali uffici sono disseminati solo ed esclusivamente sul territorio italiano. Non esistono, in altre parole, sedi delle poste all’estero come invece era possibile circa un secolo fa.

Posto quindi il fatto che non è possibile attivare una nuova Postepay a Londra, vediamo quali sono le condizioni contrattuali che dovremo rispettare al momento dell’apertura in Italia.

Costi

Per la Postepay standard la quota di rilascio è di 10,00 €, e al momento dell’acquisto bisognerà fare una ricarica minima di almeno 5,00 €.

Quando vai ad attivare la tua prima Postepay, quindi, ricordati di portare con te almeno 15,00 € liquidi. Tali importi invece non verranno richiesti se sei già possessore di una Postepay attiva che scadrà entro i prossimi 2 mesi o che non è scaduta da oltre un anno e mezzo, decidi di rinnovarla e ne fai richiesta al contact center di Poste Italiane raggiungibile al numero di telefono 800.00.33.22.

Nel caso di Postepay Junior, la quota di rilascio scende a 5,00 €.

Prima di partire. Postepay scaduta a Londra: attenzione al rinnovo

Per utilizzare la tua Postepay a Londra sarà necessario che questa non sia scaduta, pertanto assicurati di verificare fino a quando ti sarà possibile utilizzarla controllando la dicitura Valid Thru presente sulla facciata anteriore della carta. Oltre quella data, essa sarà inutilizzabile.

Se la scadenza è prevista nel periodo in cui sarai all’estero, dovrai adoperarti per ottenere una nuova carta il prima possibile, ma ricordati che il rinnovo è possibile solo entro i 60 giorni dalla scadenza e non oltre i 18 mesi dalla stessa data.

Rinnovo

È possibile effettuare il rinnovo in tre modi:

  • Recandosi personalmente presso una filiale di Poste Italiane;
  • Contattando il centralino gratuito all’00.33.22;
  • Facendo richiesta sul sito postepay.it.
  • In tutti e tre i casi, il rinnovo è totalmente gratuito, con la differenza che se nel primo la nuova carta ti verrà consegnata direttamente dall’impiegato postale, nel secondo e nel terzo ti verrà spedita gratuitamente a casa.

    Se scegli di fartela spedire a casa, allora sarà necessario attivare la nuova carta collegandosi al seguente indirizzo.

    Quale che sia il modo che scegli per il rinnovo, al momento della richiesta e/o dell’attivazione dovrai avere con te la tua vecchia Postepay, i cui dati debitamente comunicati saranno propedeutici all’ottenimento della nuova carta.

    Una volta arrivati in Inghilterra. Come usare la Postepay a Londra

    Una volta arrivato a Londra potrai utilizzare la tua Postepay, ma non prima di aver effettuato una particolare procedura.

    La Posepay infatti può essere settata per operare solo in “Area Euro”, oppure in “tutto il mondo”.

    Per sicurezza, prima di partire o appena arrivato a Londra è meglio selezionare l’opzione “tutto il mondo”.

    Per farlo, collegati all’area del sito poste.it denominata "Le mie carte", clicca su “accedi alle mie carte” e poi su “visualizza” a seconda della carta Postepay che ti interessa. Scorri la pagina fino in fondo e clicca su “personalizza impostazioni”.

    Si aprirà una nuova pagina e fra le varie voci la prima che leggerai reciterà “Area geografica di utilizzo”. Qui puoi scegliere fra “Abilitato solo area Europa” e “Abilitato in tutto il mondo”.

    Seleziona la seconda opzione, poi clicca su “Continua” e a questo punto non dovrai avere problemi ad utilizzare la tua Postepay anche a Londra.

    Attenzione: l’utilizzo dell’opzione “Le Mie Carte” costa 5,00 € all’anno, ma si tratta di un addebito che viene effettuato solo se si ricorre a tale servizio. È completamente gratuito fino al 31 dicembre 2018, dopodiché dovrebbe scattare l’inizio del periodo a pagamento a meno di ulteriori proroghe da parte di Poste Italiane.

    Per cosa è possibile utilizzare la Postepay a Londra

    Londra è la capitale del Regno Unito, ma è soprattutto una delle città più cosmopolite del mondo.

    Non deve sorprendere, pertanto, se qui avrai la possibilità di utilizzare la prepagata anche per fare acquisti che in Italia puoi fare solo tramite denaro contante, come ad esempio la birra al pub, uno snack dalle macchinette e addirittura il biglietto dell’autobus o della metro.

    Per queste ragioni, avere una qualsiasi carta che ti permetta di spendere "denaro virtuale" a Londra non solo è consigliato, ma addirittura vitale.

    La Postepay basic gira su circuito Visa, che è accettato praticamente da qualsiasi POS o web marketplace del pianeta, pertanto non avrai problemi ad utilizzarla quando e dove lo ritieni più opportuno. È inoltre di tipo contactless, e quindi per acquisti inferiori ai 25 € non sarà necessario inserire il PIN di sicurezza.

    In conclusione, comunque, la norma generale è che a Londra puoi utilizzare la Postepay per tutto ciò per cui è possibile utilizzarla in Italia e per molto, molto di più.

    Quanto costa usare la Postepey a Londra? Ecco i costi di Prelievi e pagamenti

    Veniamo a uno dei punti principali per l’utilizzo di una carta prepagata italiana all’estero, quello relativo ai prelievi e ai pagamenti.

    Già prima del 2016 il Regno Unito costituiva un caso particolare in quest’ottica in quanto era un Paese afferente all’Unione Europea ma non all’area Euro, da dopo la Brexit le cose si sono ancor più complicate. Proviamo a capire qual è lo stato dell’arte attuale.

    Costo dei prelievi

    Partiamo dai prelevamenti. Se in Italia prelevare costa 1 € dagli ATM di Poste Italiane e all’estero la cifra sale a 1,75 € presso qualsiasi altro ATM della Zona Euro, nel Regno Unito tali commissioni schizzano al 5 € per ogni prelevamento da ATM.

    Dal 1° luglio 2018, inoltre, è stata aggiunta un’ulteriore commissione pari all’1,10% dell’importo prelevato.

    Ricapitolando: se sei a Londra e decidi di prelevare 20 sterline, dal tuo conto verranno detratti il corrispettivo in euro di 20 sterline, ovvero 22,97 €, ai quali andranno aggiunti i 5 € di commissione e un ulteriore 1,1% (0,25€) per aver prelevato in un Paese non Euro.

    Prelevi 20 £ ? ti vengono detratti (22,97 + 5 + 0,25) = 28,22 €

    Di seguito un elenco di altre cifre comunemente prelevate, con il valore in sterline prima e quello effettivamente scalato poi, a seguito dell’aggiunta di tutte le commissioni:

    Importo in Sterline Maggiorazione dell’1,1 % + Commissione di 5 € Totale in € scalato
    40 0,44 46,506 51,506
    50 0,55 58,1325 63,1325
    60 0,66 69,759 74,759
    80 0,88 93,012 98,012
    100 1,1 116,265 121,265
    150 1,65 174,3975 179,3975
    200 2,2 232,53 237,53

    Costo per i pagamenti con PostePay

    Un discorso in qualche modo simile ma non del tutto identico, vale per i pagamenti.

    Come dicevamo sopra, utilizzare la PostePay all’estero non è molto diverso che utilizzarla in Italia. D’altronde ad Amazon (per fare solo un esempio) non importa da dove effetti l’acquisto, ma solo il fatto che tu lo stia portando a termine.

    Pertanto la regola principe è che a Londra si può utilizzare la Postepay per fare qualsiasi acquisto online o da POS senza alcuna commissione, come se lo stessi facendo in Italia. Con delle eccezioni. Tali acquisti infatti rimangono gratuiti solo se il POS dal quale si effettua la transazione – sia questo reale o virtuale – accetta è abilitato ad accettare carte Visa.

    La fortuna è che Visa è riconosciuta praticamente da qualsiasi esercente del mondo. Può tuttavia capitare di trovarsi a navigare su siti o di dover pagare in un locale che accetti solo carte Mastercard. È raro, ma può capitare. In questi casi verrà applicata una maggiorazione dell’1,1% su totale della spesa, con risultati non dissimili da quelli che abbiamo visto per i prelievi (anzi, del tutto identici ad eccezione della commissione extra dei 5 €, che qui non viene applicata).

    Riproponiamo quindi la stessa tabella di cui sopra, da intendersi valida solo se si paga presso un esercente che non contempla fra i metodi di pagamento quelli che si appoggiano al circuito Visa.

    Pagamento in Sterline Maggiorazione dell’1,1% Totale detratto in €
    10 0,11 11,6265
    20 0,22 23,253
    30 0,33 34,8795
    40 0,44 46,506
    50 0,55 58,1325
    60 0,66 69,759
    70 0,77 81,3855
    80 0,88 93,012
    90 0,99 104,6385
    100 1,1 116,265
    150 1,65 174,3975
    200 2,2 232,53
    220 2,42 255,783
    250 2,75 290,6625
    300 3,3 348,795
    350 3,85 406,9275
    400 4,4 465,06
    450 4,95 523,1925
    500 5,5 581,325
    600 6,6 697,59
    700 7,7 813,855
    800 8,8 930,12
    900 9,9 1046,385
    1000 11 1162,65
    1250 13,75 1453,3125
    1500 16,5 1743,975
    1750 19,25 2034,6375
    2000 22 2325,3
    2500 27,5 2906,625

    Limiti

    Ricordiamo infine che sia per quel che riguarda i prelevamenti, sia inerentemente ai pagamenti, valgono i limiti previsti anche per l’Italia. Ovvero, da Postepay non si possono prelevare più di 250 € al giorno né si possono effettuare singoli pagamenti superiori ai 3.000 €.

    Ricariche

    Quello delle ricariche è uno dei maggiori tasti dolenti se decidi di utilizzare la Postepay a Londra.

    La ricarica costa infatti 1 € da tutti gli esercenti di Poste Italiane abilitati ad effettuarla, 1 € dal sito o dall’app delle Poste e 2 € negli altri punti vendita abilitati, fra i quali rientrano i tabaccai affiliati al circuito di Lottomatica. Il problema è che tutti questi centri si trovano in Italia.

    Per ricaricare la Postepay dall’estero, quindi, hai due possibili vie percorribili.

  • Mandare una persona di tua fiducia ad effettuarti la carica alle Poste o da un tabaccaio convenzionato. La persona che effettuerà la ricarica dovrà comunicare il nome del titolare della carta (ovvero il tuo) e il numero di carta, ma soprattutto dovrà portare con sé un proprio documento di riconoscimento in corso di validità, come la patente o la carta di identità. Se la ricarica è effettuata in tabaccheria, sarà necessario comunicare all’esercente anche il codice fiscale del possessore della carta.
  • La seconda opzione richiede l’evoluzione della propria Postepay. Sostanzialmente la Postepay Evolution si differenzia da quella standard per poche, ma fondamentali ragioni. Prevede un canone annuo da 10,0€, permette la domiciliazione delle utenze ma soprattutto dispone di un IBAN associato, che tradotto significa avere la possibilità di ricevere e inviare bonifici (in realtà le ragioni che differenziano questi due prodotti sarebbero di più, ma non è questa la sede per affrontarle). Possedendo una Postepay Evolution, quindi si potrà ricevere il denaro a mezzo bonifico. Il costo del bonifico per chi lo effettua varierà a seconda delle condizioni contrattuali della sua banca, mentre il possessore della Postepay Evolution non dovrà pagare nulla.
  • Conviene usare la Postepay a Londra? Opinioni finali.

    In questo articolo abbiamo dunque capito che è possibile utilizzare la Postepay a Londra per fare praticamente tutto quello che puoi farci anche in Italia.

    Bisogna tuttavia fare attenzione ad alcuni particolari onde evitare di ritrovarsi brutte sorprese sul conto.

    Ricordati quindi che viene applicata una commissione di 5€ ogniqualvolta prelevi da un ATM Londinese, ai quali dovrà essere aggiunto l’1,1% del valore totale prelevato.

    Pagare invece è gratuito sempre, tranne nel caso in cui l’esercente non accetti carte Visa.

    Anche in questa circostanza la commissione extra sarà dell’1,1%.

    Infine, le ricariche: non è possibile effettuarle sul suolo britannico, quindi assicurati di avere un parente o un amico che possa farle per te dall’Italia, anche a mezzo bonifico se hai una Postepay Evolution.

    Messa in questo modo potrebbe sembrare che non conviene utilizzare la Postepay a Londra, ma tieni presente che questa è una guida monografica che ha il compito di esporre i pregi e i difetti solo di questa carta.

    Alcuni prodotti concorrenti e molto popolari (come la prepagata di PayPal) potrebbero sembrare all’apparenza più convenienti, ad esempio non prevedendo costi fissi per i prelievi.

    Il rovescio della medaglia risiede sempre nelle condizioni contrattuali, per cui potrebbero venire applicate percentuali di commissione su ogni prelievo di gran lunga superiori a quelle di Postepay.

    Questa carta si configura quindi come non propriamente economica da utilizzare all’estero, ma se vuoi visitare Londra per qualche giorno o sei di passaggio per un periodo di studio, può comunque essere una buona scelta se ne hai già una attiva.

    Se invece l'obiettivo è trovare lavoro a Londra, allora, il discorso cambia ed è più conveniente, anzi addirittura necessario, avere un conto corrente inglese dove far entrare lo stipendio o da cui poter pagare l'affitto.

     

    Autore: Manila - LDNcity

    Giudizi e Recensioni

    Meteo attuale
    Previsione corrente, meteo attuale
    Londra, Regno Unito
    Wednesday 25 March 2020
    Ultima rilevazione ore 12:00
    Temperatura:
    14°C
    (Min: 11°C Max: 14°C)
    Umiditá:
    30%
    Pressione:
    1025
    Vento:
    4 km/H (direzione E)
    Previsione per le ore 15:00
    Previsione per le ore 15:00
    Minima:
    11°C
    Massima:
    14°C
    Previsione per le ore 18:00
    Previsione per le ore 18:00
    Minima:
    8°C
    Massima:
    9°C
    Previsione per le ore 21:00
    Previsione per le ore 21:00
    Minima:
    6°C
    Massima:
    7°C