23 June 2016

London Bridge, uno dei ponti più antichi di Londra

Il London Bridge è uno dei principali ponti di Londra, collega la zona a sud della città con la City. Spesso scambiato con il Tower Bridge, vediamo la storia di questo "pezzo di Londra".

Con il nome di London Bridge ci si riferisce ad uno dei ponti più antichi di Londra nonché uno dei primi costruiti nella Londinium romana (ai tempi era realizzato in legno).
London Bridge: spesso scambiato con dil Tower Bridge ma in realtà si tratta di tutt'altro ponte. London Bridge: spesso scambiato con dil Tower Bridge ma in realtà si tratta di tutt'altro ponte.

Il London Bridge che vediamo oggi, spesso erroneamente confuso con il Tower Bridge, è un ponte inaugurato nel 1973 dalla Regina Elisabetta II, il quale rimpiazzò un antico ponte del 19° secolo che, a sua volta, andò a rimpiazzare una struttura medievale di oltre 600 anni fa.

Il ponte è il protagonista della famosa canzoncina "London Bridge is Falling Down", che ancora oggi si sente a volte cantare in Inghilterra.

Cosa vedere nei pressi del London Bridge

Una delle attrazioni più famose che si trovano vicino a questo ponte di Londra è il London Bridge Experience, una delle più spaventose di Londra.

Proprio vicino alla stazione di London Bridge c'è il famoso "The Shard", un grattacielo di "appena" 87 piani progettato dal famoso architetto italiano Renzo Piano. Dal punto più alto dello Shard si gode di una meravigliosa visione di Londra, se riuscite ad andare verso l'orario del tramonto, con il cielo limpido, avrete veramente un panorama incredibile.

Fino a qualche tempo fa qui c'era anche il London Dungeon, che oggi si trova invece nei pressi del Westminster Bridge.

In questa pagina vediamo 3 cose da non perdere a London Bridge.

Foto del London Bridge

Cosa Vedere a London Bridge Cosa Vedere a London Bridge

Per tutti coloro che desiderano vedere questo ponte, ecco le nostro foto del London Bridge.

La storia del London Bridge

Il primo ponte dove si trova ora il London Bridge venne costruito in epoca romana e serviva per unire velocemente la città di Camulodunum (antico nome romano per la moderna Colchester, nell'Essex) e i porti Kentish, una tribù celtica che visse in queste zone prima dell'arrivo dei romani.

Con la fine dell'impreso romano nel Regno Unito all'inizio del 5° secolo, la città di Londinium venne progressivamente abbandonata e il ponte finì in rovina. Il ponte potrebbe essere stato ricostruito da Alfredo il grande appena dopo la Battaglia di Edington.

Una tradizione scaldica (con il termine "scaldo" ci si riferiva ai poeti che componevano le corti scandinave e islandesi nel corso dell'epoca vichinga) attribuisce la ricostruzione del ponte ad Olaf, alleato di Aethelred.

Sicuramente dopo la conquista normanna del 1066, il ponte venne ricostruito da Re William I. Un tornado distrusse, nel 1091, il ponte che fu ancora una volta ricostruito da Re William II. Anche il 1136 è un anno particolare per il London Bridge, poiché venne attaccaco e distrutto da un fuoco, poi ricostruito sotto il regno di Stefano d'Inghilterra.

Addirittura nel 1163, re Enrico II istituì una gilda, la "Brethren of the Bridge", per supervisionare la ricostruzione del ponte. Quell'anno fu l'ultimo in cui il London Bridge venne realizzato in legno.

Gli anni medievali vedono il London Bridge in forte crescita, con tantissimi negozi che vi vennero costruiti direttamente sopra. Si dice che sotto il regno dei Tudor ci fossero oltre 200 costruzioni erette sopra il London Bridge, poggiate su entrambi i lati con una cavità al centro che formava una sorta di galleria dentro la quale occorreva passare per poter andare dall'altra parte del Tamigi.

La zona sud del ponte divenne tristemente famosa per essere la scena di una delle viste più crudeli di Londra: le teste dei traditori. La "tradizione" iniziò con la testa di William Wallace, nel 1305, e andò avanti per ben 355 anni.

Verso la fine del 18° secolo fu chiaro che il vecchio London Bridge, oramai con una veneranda età di 600 anni, doveva essere rimpiazzato. Il nuovo ponte fu realizzato circa 30 metri a destra della sua posizione originaria. I lavori iniziarono nel 1824 e la prima pietra fu posta il 15 giugno 1825. Il "vecchio" London Bridge venne continuato ad usare fino alla conclusione dei lavori di quello nuovo, avvenuti nel 1831, quando poi fu demolito.

Nel 1896 il London Bridge era il ponte più usato a Londra, con oltre 8.000 pedoni e 900 veicoli che lo attraversavano ogni ora.

Nel 1967 divenne chiaro che occorreva modernizzare il ponte e il membro del consiglio Ivan Luckin ebbe la pazza idea di mettere il London Bridge in vendita. L'affare fu portato a casa da Robert McCulloch, un imprenditore del Missouri, che acquistò il ponte per 2.460.000 dollari e lo fece trasportare a Lake Havasu City, dove ancora oggi si può vedere.

Il moderno London Bridge

Il London Bridge che vediamo oggi fu inaugurato dalla regina Elisabetta II il 17 marzo del 1973. La posizione del ponte moderna è esattamente la stessa di quella del ponte realizzato alla nel XIX secolo.

Oggi viene particolarmente usato per attraversare la zona a sud del fiume (dove si trova la stazione metropolitana di London Bridge) e andare a nord, dove invece c'è la City, il centro finanziario della città. La stazione metropolitana più vicina a nord è invece quella di Monument.

Autore: Manila - LDNcity

Giudizi e Recensioni

Meteo attuale
Previsione corrente, meteo attuale
Londra, Regno Unito
Wednesday 25 March 2020
Ultima rilevazione ore 12:00
Temperatura:
14°C
(Min: 11°C Max: 14°C)
Umiditá:
30%
Pressione:
1025
Vento:
4 km/H (direzione E)
Previsione per le ore 15:00
Previsione per le ore 15:00
Minima:
11°C
Massima:
14°C
Previsione per le ore 18:00
Previsione per le ore 18:00
Minima:
8°C
Massima:
9°C
Previsione per le ore 21:00
Previsione per le ore 21:00
Minima:
6°C
Massima:
7°C